• en_GBfr_FRit_IT
  • La Venezia nascosta…

    venezia nascosta

    Esiste davvero una Venezia nascosta, una Venezia segreta? O si tratta invece di un organizzare delle visite a Venezia in modo diverso, più autentico?

    Ultimamente non faccio che leggere sul web articoli di persone che invitano a visitare le grandi città d’arte, da sempre meta di turismo di massa, evitando i luoghi classici per addentrarsi nella loro parte cosiddetta “segreta”, “nascosta “, senza lasciarsi troppo influenzare da quello che suggeriscono i libri o gli addetti del settore.

    Ma attenzione!

    E’ così che molte persone si sono perse nel labirinto delle calli di Venezia e che nessuno le ha più riviste!

    corte arcana venezia segreta

    Si narra che la scorsa estate un viaggiatore di una nota nave da crociera abbia lasciato la sua confortevole cabina per esplorare in solitudine i quartieri meno frequentati di Venezia e che per errore abbia aperto la porta segreta nella Corte Sconta detta Arcana descritta da Corto Maltese finendo in una dimensione parallela!

    Pare poi che una sera nebbiosa di novembre di qualche anno fa, un ragazzone che voleva fare un po’ lo spiritoso davanti a due belle ragazze si sia avvicinato troppo al leone del Pireo che fa la guardia all’Arsenale e che questo abbia iniziato a corrergli dietro per tutta Venezia facendo perdere le sue tracce…leone venezia nascosta

    Un’altra Venezia

    Naturalmente sto scherzando! Venezia resta ancora piuttosto tranquilla, paragonata alle grandi città e, per carità, anch’io propongo ai miei clienti di andare oltre alle mete classiche, ma questo continuo inneggiare all’eccezionale, al diverso, all’esclusivo mi lascia un po’ perplessa. Esiste davvero una Venezia nascosta, una Venezia segreta? Certo in alcuni momenti dell’anno la Piazza San Marco sembra davvero sul punto di scoppiare di turisti, mentre poco più in là ci sono musei stupendi che fanno fatica a sbarcare il lunario.

    ca rezzonico venezia

    Capisco che sia più impegnativo dedicarsi ad un museo piuttosto che fare un semplice “giretto” tra le strade meno frequentate, ma una scelta come questa rende molto difficile scorgere i particolari significativi, quelli che celano una storia, a meno che non ci si prepari leggendo libri su libri prima di intraprendere il viaggio.

    Il valore aggiunto al tuo soggiorno a Venezia

    Prendiamo per esempio Ca’ Rezzonico: è un posto incredibile, una casa di una famiglia nobile dell’Ottocento piena di opere d’arte di un valore inestimabile ma è vero che andandoci da soli, certo in libertà e senza vincoli ma anche senza sapere nulla di ciò che si sta guardando, magari limitandosi a leggere i sintetici cartelli nelle sale o ascoltando i commenti delle poco stimolanti audioguide, non è che si rivelerà proprio un’esperienza così coinvolgente.

    venezia segreta con guida

    Altra cosa è azzeccare la guida giusta, una guida in carne ed ossa, qualcuno che sia veramente di casa e che, attraverso le sue “parole magiche” la faccia rivivere, la trasformi da “bianco e nero” a “colori”, la popoli di personaggi e di storie da ascoltare. Una visita con una brava guida, professionale ma anche spigliata, può essere quel valore aggiunto che trasforma il tuo soggiorno a Venezia in qualcosa da ricordare.

    Clicca qui per informazioni su biglietti/orari a Ca’ Rezzonico

     

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *