• en_GBfr_FRit_IT
  • Dietro le quinte del Palazzo Ducale: gli itinerari segreti

    itinerari segreti Palazzo Ducale

    Un viaggio affascinante tra gli intrighi e i segreti della politica e della giustizia nell’antica torre dell’originario castello, nelle sale segrete e nelle prigioni, per seguire le orme del celebre Giacomo Casanova nella sua incredibile fuga dai piombi.

    Itinerario della visita guidata:

    Il Palazzo Ducale non era solo la sede del Governo della Serenissima Repubblica, ma anche il Palazzo di Giustizia che veniva amministrata in modo alquanto moderno ed efficiente sia nelle sale istituzionali (aperte al pubblico senza limitazioni), sia nella cosiddetta la parte segreta, che si snoda all’interno di una delle antiche torri del primo castello ducale (accessibili solo con prenotazione).

    Un’occasione unica per riflettere sulla storia della città, sulla sua organizzazione sociale e soprattutto sulle strutture del sistema di giustizia. Si parte dalla piccola porta al piano terra da cui si accede ai Pozzi, le celle più dure dove era difficile sopravvivere a lungo per poi salire una scala stretta e spartana fino ad arrivare agli uffici dove lavorava la burocrazia dello Stato. L’inquietante sala delle torture precede l’entrata dei  Piombi, la prigione sotto al tetto del Palazzo, dove è stato detenuto il famoso libertino Giacomo Casanova. Prima di lascaire il sottotetto si avrà l’opportunità di dare un’occhiata all’incredibile solaio della Sala del Maggior Consiglio per poi scendere e continuare il percorso istituzionale con il Ponte dei Sospiri e le Prigioni Nuove.

    Gli itinerari segreti sono un’occasione unica per integrare la visita della parte istituzionale del Palazzo Ducale e avere una visione d’insieme più completa della storia e della civiltà veneziana.venezia per famiglie

    Questa visita può essere anche proposta in una versione adatta ai bambini.

    Durata:

    Circa 2 ore (inclusa la parte istituzionale del Palazzo)

    Note:

    Per la parte segreta è obbligatoria la prenotazione e i biglietti vanno acquistati in anticipo e l’accesso con guida privata è garantito sono per gruppi fino a 5 persone.

    Gli itinerari segreti sono sconsigliati a persone con difficoltà deambulatorie, alle donne in stato di gravidanza (non c’è l’ascensore), a persone che soffrono di vertigini o claustrofobia e non sono consentiti a bambini sotto i 6 anni.