• en_GBfr_FRit_IT
  • A zonzo a Venezia tra artigianato e sapori

    Gironzolare per le calli, curiosare tra i mercatini, visitare una bottega di un artigiano, spiare una corte dal buco della serratura, sbirciare in una chiuesa, bere un’ombra in un bacàro, seguire le tracce di un personaggio celebre…

    Gironzolare per le calli, curiosare tra i mercatini, visitare una bottega di un artigiano, fantasticare su come si viveva nel passato, spiare una corte dal buco della serratura, sbirciare in una chiesa, bere un’ombra in un bacàro, seguire le tracce di un personaggio celebre, fotografare una vista mozzafiato: scopri Venezia come vuoi tu!

    Itinerario della visita guidata:

    Questo tour è all’insegna della più totale e completa personalizzazione e può prendere la piega a voi più congeniale. La passeggiata può includere anche più di un sestiere, nonché l’entrata in un museo o di una o più chiese di Venezia, può essere arricchito dalla visita di un atelier di maschere, per ripercorrere i fasti del Carnevale, di uno squero, dove ancora si fabbrica l’imbarcazione simbolo della città, la gondola, o può prevedere una sosta in uno dei bacari tuttora frequentati dalla gente del posto per  il rito dei  mitici “ cichéti” (le tapas veneziane) e delle famosissime “ombre” .

    venezia per famiglie

     

    A questo proposito vi invito a visitare il mio sito dedicato ai tour adatti anche alle famiglie con bambini www.venicekidstours.com:

    Lo straordinario mondo delle marionette

    Tesori e sapori

    Decoriamo la nostra maschera!

     

    Lungo il percorso tra calli, architetture popolari, campi, campielli e corti veneziani, vale a dire i luoghi più tipici e meno conosciuti che solo una Guida Turistica Autorizzata può farvi scoprire, escludendo l’area marciana, ecco solo alcuni esempi di monumenti imperdibili:

    Itinerario tra Santa Croce e San Polo:

    la magnifica Basilica gotica dei Frari, scrigno di opere d’arte quali la Pala Pesaro di Giovanni Bellini , L’Assunta di Tiziano  la statua di Giovanni Battista di Donatello; la Scuola Grande di San Rocco la grandiosa sede della confraternita celebrata dal genio del Tintoretto.

    Itinerario tra Castello e Cannaregio:

    partendo dall’area dell’Arsenale, fucina delle mitiche galere della flotta della Serenissima per arrivare alla chiesa più grande di Venezia, la  Basilica dei Santi Giovanni e Paolo, pantheon ufficiale, luogo di sepoltura di moltissimi Dogi e personaggi celebri della nostra storia; la Chiesa dei Miracoli, autentico gioiello dell’architettura del primissimo Rinascimento, la gotica Chiesa della Madonna dell’Orto dove riposa il Tintoretto, la Sacca della Misericordia con il Casinò degli Spiriti, il Campo dei Mori fino al suggestivo complesso del Ghetto Ebraico .

    Itinerario a Dorsoduro:

    passeggiata lungo la fondamenta delle Zattere con splendida vista sul canale della Giudecca, con “sosta gianduiotto” in una delle gelaterie preferite dei veneziani; lo squero di San Trovaso, dove ancora si fabbricano le gondole; l’imponente Chiesa della Salute, concepita come corona della Vergine Maria che ha liberato i veneziani dalla peste del 1630, e la Punta della Dogana, antico punto di riscossione dei dazi e oggi sede della celebre fondazione di arte contemporanea di François Pinault.

    Durata:

    dalle 2 alle 4 ore, o anche di più per i più coraggiosi: molto dipende dall’itinerario stabilito  e dal numero di chiese, musei e  monumenti che si vorrà  visitare all’interno.

    Note:

    Eventuali biglietti d’ingresso o consumazioni vanno pagati sul posto. Per ulteriori  idee vedi